IL DRESSCODE DELLA CERIMONIA

IL DRESSCODE DELLA CERIMONIA

Siamo in piena stagione delle cerimonie ed il dress code per sentirsi perfetta e a proprio agio è molto importante. Esistono delle regole di stile per ogni evento, infatti è importante studiare bene l’invito e soprattutto bisogna sapere se è stato stabilito un dress code, anche solo cromatico, o un tema da rispettare, come accade sempre più spesso nelle cerimonie attuali. Anche la location può svelare indicazioni preziose per scelta dell’outfit: una villa d’epoca si presta ad un abito più ricercato, mentre un agriturismo consente un look più informale, ma sempre elegante.

Allo stesso modo, anche l’orario della cerimonia e il tipo di rito sono di fondamentale importanza per capire verso quale look optare. Se la cerimonia è al mattino è da preferire un abito al ginocchio oppure un tailleur elegante, la sera, invece, si può optare tra il classico tubino, l’abito midi o il più elegante abito da cerimonia sino ai piedi. E per le amanti dei pantaloni? Seppur poco diffuso, il completo giacca-pantaloni, così come la jumpsuit, possono essere una scelta molto sofisticata, ma con qualche accortezza. Non deve essere un completo da ufficio né troppo appariscente, ma devono essere rispettati gli stessi standard dell’abito. Attenzione anche a colori e tessuti: banditi il bianco, il nero e il rosso. Via libera ai toni tenui e polverosi come cipria, malva, celeste, salvia e grigio polvere, se la cerimonia è al mattino o ad una palette cromatica più intensa se si svolge verso sera, dal verde foresta al blu navy, senza tralasciare i meno gettonati burgundy e ottanio.