LINO: IL TESSUTO DELL’ESTATE

LINO: IL TESSUTO DELL’ESTATE

Il lino, non tutti sanno, è un’erba con grandi fiori blu che viene coltivata da millenni. La lavorazione dello stesso è un procedimento abbastanza delicato dato che la pianta di lino è alquanto fragile: spesso infatti, quando viene tagliata o sradicata si spezza, creando non pochi problemi nella successiva creazione del tessuto.

Inoltre, la produzione del lino è tra le più sostenibili dell’industria tessile in quanto ogni parte della pianta viene utilizzata per diverse lavorazioni, come ad esempio sapone, oli e mangimi.

Ma veniamo al lato fashion: questo tessuto è tra i più amati dell’estate per i suoi numerosi vantaggi. Prima di tutto, è un ottimo regolatore di temperatura, è fresco d’estate ma tiene caldo anche nelle serate più ventilate. Inoltre il lino è molto resistente e si asciuga più velocemente del cotone, motivo per cui il corpo percepisce meno umidità quando lo si indossa. In più, nonostante sia un tessuto ad alto potere assorbente, resiste bene alle macchie e diventa morbido più viene lavato.

Oltre ai vantaggi puramente “tecnici” di questo tessuto, anche dal lato estetico il lino è un vero gioiellino: basta una camicia leggermente sbottonata e un paio di shorts per sentirsi subito davanti ad un romantico tramonto in riva al mare! Si abbina perfettamente con dei dettagli in corda, una borsa in paglia o un paio di espadrillas, ma anche con un semplice jeans.

Ora lo sai: il capo perfetto, il must di ogni guardaroba, è un capo di lino.